sabato 11 novembre 2017

Il Cuore B&B - Massa

Carissimi, settimana scorsa sono partita alla scoperta della Versilia (e non solo). Ho visitato posti meravigliosi che prossimamente vi presenterò. Sul mio profilo Instagram avevo già dato delle anticipazioni, chi mi segue é già al corrente.

Intanto voglio iniziare da quì, la dimora che ha "cullato" le mie notti. Si tratta del B&B Il Cuore nel centro storico di Massa in Toscana. È gestito da due splendide donne, Daniela e Bea. Ogni angolo é curato nei minimi dettagli e nulla é lasciato al caso. Appena si varca la soglia si percepisce da subito l'impegno e l'amore che queste signore dedicano al proprio lavoro. Camere spaziose e accoglienti, colazione abbondante e squisita. Tutto fatto in casa e privo di glutine ideale per le persone con intolleranze alimentari.

La posizione della struttura inoltre é molto strategica perché in pochi minuti si possono raggiungere molte località altrettanto interessanti.

Di seguito vi lascio qualche foto scattata durante il mio soggiorno:











Per maggiori informazioni vi lascio direttamente il link 

lunedì 30 ottobre 2017

Crostata di mele

Ci sono ricette così facili e veloci che rimangono in mente molto facilmente rispetto le altre, per di più se il risultato é ottimo. Questa crostata di mele é talmente semplice da preparare che la faccio da quando sono assieme a mio marito. È lui che mi ha insegnato a cucinare e questa gliela preparava sempre sua nonna. È una preparazione tipica del paese in cui abito, il Canton Ticino. Basta avere pochi ingredienti a disposizione, i più essenziali.

Ingredienti:

- 1 rotolo di pasta sfoglia
- 3/4 mele
- 3 cc di zucchero
- 1 bustina di zucchero vanigliato
- 1 uovo
- un pizzico di cannella
- 250 ml latte intero

Preparazione:

Srotolare la pasta in una tortiera foderata tipica delle crostate. Bucherellare tutto il fondo compresi i bordi con la forchetta. Sbucciare e tagliare le mele a metà e poi a fette sottili di circa mezzo cm. Riempire tutta l'area sovrapponendo le fette in modo preciso. Infornare a 200 gradi per 20 minuti. Nel frattempo versare tutti gli ingredienti rimasti in uno shaker e agitare bene per almeno un minuto. Io di solito inizio con le polveri, l'uovo ed infine il latte fino all'orlo. Lo shaker deve avere una capacità di almeno 500 ml. Trascorso il tempo necessario verso la crema sulla torta in modo omogeneo e la lascio cuocere ancora per 20 minuti. Quindi in totale la torta trascorre 40 minuti nel forno, 20 senza crema e 20 con la crema. I tempi devono essere rispettati al minuto altrimenti la stessa rischia di bruciarsi oppure la crema non ha il tempo necessario per solidificarsi. Lasciare raffreddare per bene e gustare. Questo é il tipico dolce che il giorno dopo é ancora più buono!

Varianti:

Al posto della pasta sfoglia potete usare la pasta brisè e al posto delle mele potete usare le pere.



Bon appetit!

domenica 1 ottobre 2017

Orticolario 2017

In questi giorni sul lago di Como, si sta svolgendo la fiera botanica Orticolario. Nella splendida location in cui é ospitata, nonché il parco di Villa Erba, rende il tutto ancora più interessante. Tra piante di ogni genere, fiori di ogni colore, profumi per ogni olfatto e ricercate prelibatezze per il palato il percorso si dimostra molto dinamico. Inoltre per gli amanti della casa si possono trovare anche diversi espositori di brocante e splendide decorazioni.

L'anno scorso mi era talmente piaciuto che non ho resistito a tornarci (vedi quì la scorsa edizione). Ecco una serie d'immagini per rendervi l'idea:


Il particolare stand di All'Origine











La simpaticissima Dana 
con la sua corona di ortensie



L'eleganza di L'Officina dei Giardini
 


Dalie in tutta la loro bellezza 




Zucche di tutte le forme e colori 





Arredo decor 





Una tavola apparecchiata in modo semplice e raffinato 




Piantine succulenti mania






Intrecci unici per il giardino 





Romantico bouquet



Bellissimi sfondi naturali



venerdì 22 settembre 2017

Trasformazione di un comò

Era da almeno un anno che tenevo sotto controllo negozi di seconda mano, mercatini delle pulci, brocanti, antiquari, annunci online, ... finché finalmente ho trovato ciò che cercavo. Fino adesso usavo da parte al letto un semplice tavolino dove appoggiavo di tutto e di più, mi serviva invece una sorta di comò che lo sostituisse. Il classico comodino non mi andava bene anche perché ho molto spazio a disposizione da sfruttare, quindi non doveva essere ne troppo grande ne troppo piccolo. Quando mi capitava di trovarne uno c'era sempre qualcosa che non andava bene: dimensioni sbagliate o prezzo troppo alto!

Mentre facevo il mio solito giro di negozi, l'ho subito notato. Le misure erano perfette e il prezzo onesto quindi non ho esitato a comprarlo e portarmelo a casa. Avevo talmente tanta voglia di vederlo posizionato in camera che lo stesso giorno l'ho pitturato.

Ecco com'era:


Sopratutto non volevo che mio marito l'avesse visto in queste condizioni. Lo stile rimaneva troppo pesante, decisamente di un'altra epoca. Non avrebbe capito il suo potenziale, così armata di pennello mi sono subito messa al lavoro. Per fortuna tengo sempre in casa una scorta di pittura che può servirmi in casi d'emergenza, come questo appunto...


Man mano che andavo avanti con la trasformazione riuscivo a intravedere tutta la bellezza fino ad ora nascosta. Ancora una volta confermo che i colori sono determinanti per valorizzare gli oggetti.







Soddisfatta del mio lavoro, sono già alla ricerca del secondo comò. Forse ci metterò una settimana, un mese o un anno ma non importa, perché quando lo troverò sono sicura che sarà quello giusto. Se non avrà i cassetti avrà gli sportelli, l'importante che sia della stessa dimensione. Il colore? Sicuramente neutro, magari questa volta opterò per un bianco. È questo che mi piace, non sapere cosa mi riserverà il futuro!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email