giovedì 28 aprile 2016

Tutti pazzi per lo shabby chic

MA COS'E' LO "SHABBY CHIC"?

 

 


Letteralmente significa “chic trasandato”, indicando uno stile sicuramente elegante ma volutamente logoro, usato, un po’ dismesso. 
E’ studiato accuratamente per essere poco perfetto ed è una corrente nata negli Stati Uniti e successivamente arrivata in Europa dove si è evoluta. Tutto è cominciato dal gusto della ricerca di oggetti dimenticati in soffitta o addirittura “rubati” alla nonna.
Lo Shabby Chic, oggi, è uno dei trend più amati nel panorama dell’arredamento tanto che esistono moltissime interpretazioni di questo stile, create ad hoc, anche da grandi catene internazionali. Ciò che contraddistingue questo stile è la cura maniacale per i dettagli: accanto a credenze e librerie di ispirazione romantica, vi sono sempre piccoli dettagli glamour che lo rendono shabby chic. 


I COLORI

Uno degli elementi più caratterizzanti è dato dai colori che, in questo stile, sono rigorosamente chiari e spaziano dal bianco latte al beige, dall’avorio al grigio perla. Si tratta di colori spesso opachi, sfumati, quasi abbozzati. Tutto gira intorno a queste tonalità che donano purezza e romanticismo a tutto l’ambiente. Accostati a questi colori base sono stupendi anche gli accostamenti con le nuance pastello come il rosa pallido, il lilla e il verde acqua, ma solo per gli accessori.


 

I MATERIALI

I mobili sono rigorosamente in legno, solitamente tinto, anzi stinto di bianco che non risulta mai omogeneo ma slavato, quasi consumato. L’idea è quella di avere un mobile “vissuto”, che sappia di famiglia e non un mobile appena uscito dal mobilificio, ma magari recuperato in un mercatino o in una casa di campagna: ecco perché la verniciatura non è mai perfetta.
Nei dettagli e negli accessori il tessuto preferito è rigorosamente il lino perché è un materiale naturale, vero, grezzo, mai uguale a se stesso. Il lino è imperfetto e trasmette calore. Non mancano nemmeno i pizzi e i merletti, che ingentiliscono la casa. 


COME SI RICONOSCE LO SHABBY CHIC?

Da piccoli elementi e dai particolari. Una casa shabby chic non è tale se non ha cuscini sui divani, cestini di vimini sulle credenze, piatti in porcellana bianca nelle vetrine, lampadari con gocce di vetro, tessuti con delicate stampe floreali. La cucina è ricca di mensole in legno su cui appoggiano bicchieri colorati, vasi con tappi in legno, piccoli appendini in ferro battuto e utensili di latta.
Non possono poi mancare i fiori freschi, rigorosamente dai toni delicati, come ortensie, rose e camelie e lavanda.

  

LA MIA SHABBY CHIC


Vuoi dare un tocco personale alla tua casa e renderla ancora più Shabby Chic?
Facile! L’ideale è cercare nei mercatini qualche oggetto usato che dia personalità all’ambiente. Nei mercatini si trovano facilmente contenitori in latta che possono fare bella mostra su mensole e ripiani.
Si può anche creare oggetti con il fai da te come, ad esempio, una cornice di conchiglie o un centro tavola fatto con fiori secchi o agrumi daranno alla vostra cucina un tocco country e raffinato. Un altro elemento irrinunciabile sono le candele che non possono mancare in una casa shabby chic: potete utilizzarle come decorazione o sistemarle in un tradizionale candelabro o in semplici barattoli di vetro. Il mix di vecchio e nuovo è la scelta vincente dello stile “shabby chic” perché crea un clima creativo, romantico e volutamente imperfetto.
Le decorazioni in stile Shabby Chic si adattano a tutti gli ambienti della casa, dalle ante dei mobili della cucina alle testate dei letti. In cucina, infatti, non mancheranno tovaglie a quadri o di pizzo, servizi di porcellana e pentole in rame in bella mostra. La visione d’insieme conferisce all'ambiente un'aria romantica e fatata, in cui i ricordi d’infanzia si mescolano alla quotidianità. L’effetto d'insieme non è affatto il trasandato, bensì molto ben curato nei particolari, non solo negli arredi ma anche nei complementi.

Articolo tratto da ticino-case.ch

martedì 26 aprile 2016

Un anno in Provenza

Carissimi, ho da poco finito di leggere il best seller "Un anno in Provenza" di Peter Mayle. Ne avevo spesso sentito parlare ma non riuscivo mai a trovarlo nelle librerie locali così ho deciso di ordinarne una copia online. È un libro uscito nei primi anni '90 e a grande richiesta continua ad essere pubblicato. È il racconto dello stesso scrittore e sua moglie che dall'Inghilterra decidono di trasferirsi in Provenza per iniziare una nuova vita. Comprano una graziosa casetta da ristrutturare avventurandosi così in un lungo percorso con buffi personaggi provenzali.


Questa é una delle tante versioni trovata sul profilo Facebook dello scrittore. La mia copertina é  diversa, ma in ogni caso il contenuto é uguale per tutti.

Rilassante, buffo e un po' nostalgico, ecco l'essenza di questo capolavoro. Da gustare un po' per volta, giorno dopo giorno, altrimenti finisce subito!

lunedì 25 aprile 2016

A ritmo di Timberlake

Tre bellissime canzoni dell'affiscinante solista Justin Timberlake, sono di qualche anno fa ma le adoro! Ne ha fatto di strada da quando era ancora nel gruppo dei 'N Sync eh??






A tutti buon inizio di settimana!

venerdì 22 aprile 2016

La felicità

Che cos'é per voi la felicità? È difficile rispondere vero? Esistono tanti tipi di felicità e ognuno la interpreta a modo suo. Secondo me però basta poco per essere felici, bisogna solo guardare meglio il mondo attorno a noi.


Specialmente in questo periodo con le temperature in rialzo, i primi fiori che sbocciano e il canto degli uccellini che sostituisce il freddo silenzio, tutto é più bello. Godere dell'aria fresca su una comoda sedia o perché no, seduti a terra sull'erba morbida con un buon libro o meglio ancora la compagnia dei vostri cari. Il vento che vi sposta i capelli, il profumo dei fiori invade le narici e i raggi del sole vi accolgono come un caldo abbraccio...tutto questo secondo me é fantastico!

La natura é il nostro più prezioso tesoro e dobbiamo tutti contribuire a mantenerlo tale. Per farlo bisogna sopratutto imparare a rispettarlo e prendercene cura. Non c'é bisogno di andare in capo al mondo per sentirsi bene se si ha questa percezione per le cose belle.

Tutto inizia dentro di noi.

giovedì 21 aprile 2016

Ad ogni camino il suo specchio

Cari amici, mi sono resa conto man mano che sfogliavo delle riviste d'arredamento, che gli interior design usano accostare lo specchio (appeso o semplicemento appoggiato) al camino.

Queste sono alcune immagini che ho trovato in rete tratte dal sito maisonsdumonde.com





Ho preso solo qualche spunto per rendere l'idea ma se cercate su google verranno fuori tante altre foto. Se riesco a convincere il mio maritino credo che adotterò anch'io questa opzione. Vi terrò aggiornati!

lunedì 18 aprile 2016

Mia cara nostalgia...

Cari amici, sto terminando la lettura di un libro che presto vi presenterò anche se sono più che sicura che molte di voi già lo conosceranno. Infatti é un classico per chi come me ama la Provenza e non a caso, nonostante sia stato scritto nel lontano 1983, ad oggi é ancora in ristampa. Questo libro ha risvegliato in me ricordi molto cari: sto parlando di tradizioni, valori, veri sentimenti che purtroppo oggi giorno vengono a mancare sempre più. Quest'anno ho compiuto trent'anni e ripensando alla mia dolce infanzia un sorriso si dipinge sul mio viso. Mi sento fortunata aver trascorso quegli anni senza troppa tecnologia e mi dispiace molto per i miei due bambini non riuscire a trasmetterli quelle meravigliose sensazioni.

Mi rammarica vedere davanti a noi un futuro sempre più tecnologico e meno umano. Pensandoci bene penso sia questo il motivo che spinge la mia passione per l'arredamento provenzale ad aver aperto il blog: trasmettere a più persone possibili l'amore per le cose autentiche, con anima e grazia. Siamo circondati solo da MDF, polyester, plastica... più legno vero, più tessuti naturali, più pietra.

 




Amo il posto in cui vivo, la Svizzera, ma faccio una fatica a trovare quello che mi serve. Quì vige la modernità, tutto molto lineare e piatto, così anonimo e privo di personalità. Ogni volta mi sfascio la testa, per ritrovarmi infine ad espatriare e soddisfare i miei acquisti.

Insomma circondiamoci da cose belle e sopratutto autentiche!

A presto, ciauuu

venerdì 15 aprile 2016

Dominique Sachse - Home Tour

Cari amici, oggi voglio mostrarvi un video preso da youtube dove potrete ammirare la casa di Dominique Sachse. Chi é quest'ultima vi starete sicuramente chiedendo, vero? Dominique Sachse é una youtuber americana che mi piace molto seguire ma é meglio conosciuta come giornalista di fama internazionale.


Elegante, raffinata, con note provenzali e ricordi italiani; questi sono gli ingredienti che rappresentano meglio la sua casa. 

Di seguito altri due video:



Inoltre se volete, date un'occhiata ad altri suoi video. Troverete molti suggerimenti dedicati alla bellezza dei capelli, utili consigli per mantenersi in forma, tutorial di trucco e tante altre cose a questo link.

giovedì 14 aprile 2016

La libreria dei desideri

Apro un nuovo argomento dedicato ai libri dove consiglierò i romanzi che più mi sono piaciuti. Premetto che non sono sempre stata un'amante della lettura, é un piacere che ho riscoperto più tardi in questi ultimi anni. Mi ricordo che il primo vero libro che avevo letto tutto d'un fiato era stato "Tre metri sopra il cielo" di Federico Moccia, ve lo ricordate? Avevano anche realizzato il film con Riccardo Scamarcio.... ma parliamo ormai di dieci anni fa. Poi con la nascita del mio primo figlio, il matrimonio, il progetto della nuova casa, non ho più continuato. Saranno tre anni a questa parte che ho ricominciato mantenendo un buon ritmo. Più o meno consumo due libri al mese che leggo ogni giorno per 45 minuti circa. Ne approfitto quando faccio addormentare Nicholas, il figlio piccolo, mentre li tengo stretta la manina. Invece di guardarmi in giro per la stanza sperando che lui si addormenti presto leggo, ecco tutto.

Per inaugurare questa nuova rubrica voglio presentarvi un libro molto attuale che troverete sicuramente sui banchi delle novità:

 

Un romanzo che ho "mangiato" in soli due giorni! 
Ebbene sì, non ho resistito e la mia curiosità ha preso il sopravvento. Una lettura molto scorrevole e mai noiosa dove racconta una storia d'amore singolare ma molto travolgente. Ve lo consiglio davvero ma attenzione: iniziate a leggerlo solo quando siete certe che nessuno potrà mai disturbarvi perché credetemi, vi immergerete completamente nel racconto!

Lasciatemi scritte le vostre impressioni, sono curiosa.

Ciauuuu


mercoledì 13 aprile 2016

Antonio Lionetti

Sfogliando la prestigiosa rivista d'interni QUIN, ho notato diverse bellissime case realizzate dall'Interior Designer Antonio Lionetti. Vive e lavora a Firenze dove ha da poco aperto il suo nuovo show room in via Santo Spirito.

Di seguito alcune immagini tratte dal suo sito:











lunedì 11 aprile 2016

Voglia di Coldplay

 

Hymn For The Weekend



Adventure Of A Lifetime



Vi lascio con queste due splendide canzoni dei Coldplay.

 Buon inizio di settimana a tutti!

domenica 10 aprile 2016

Sergio Scatizzi

A Firenze ho avuto l'onore di vedere personalmente dei capolavori eseguiti dall'artista ormai scomparso Sergio Scatizzi. Rimasi incantata da un primo dipinto esposto in vetrina da una galleria d'arte e decisi di chiedere informazioni. Quando mi dissero il nome dell'artista (a me ancora sconosciuto) e l'altissima quotazione (a quanto pare rimane uno dei migliori artisti scomparsi toscani) ci pensai un attimino. Sicuramente é un buonissimo investimento ma ahimé i soldi non cadono dal cielo! Vorrei però mostrarvi qualche suo dipinto trovato in rete:






Per cui, dopo aver visto questo tipo di tecnica (che adoro) é stato difficile farmi piacere qualcos'altro più "economico". Chissà, magari fra qualche anno....

Buona domenica a tutti!

sabato 9 aprile 2016

Firenze - I miei negozi preferiti

Ecco a voi una selezione di negozi d'arredamento/d'antiquariato che ho trovato (e alcuni visitato) quando ho trascorso qualche giorno a Firenze.

Alcuni di loro gli avevo già citati nel precedente post, dove vi mostravo i miei acquisti per la casa con i pezzi forti (clicca quì per vedere). Purtroppo negli altri non sono riuscita ad entrare in quanto erano chiusi al mio passaggio e quindi mi sono accontenta di ammirarne solo la vetrina. 

Ecco la "sacra" lista:

Barbara Gallorini - Piazza degli Ottaviani, 9/r 


Potete visitare il sito di Barabara Gallorini al sito www.antiquetuscany.com/


Bottega di Corte - via del Sole, 12  

Project Image 

Per maggiori informazioni cliccate su www.bottegadicorte.com


Lux by Area - via Santo Spirito, 8

Lux by area, via Santo Spirito. #florence #firenze #florenceart #vintagepic #antique #antiques #antiquestore #antiqueshop #viasantospirito #vintageshop #italy #italiandoitbetter #vetrinavintage #oldprint #oldprints #darkstyle #vintageframe #vintageframes #mycity #wunderkammer #interior #interiordesigner #interiordesigners #books #library #cozy #theflorentine #firenzemadeintuscany 

Guarda su www.studioarea.eu
 

 Maurizio Salici - via Santo Spirito, 32r




Scopri di più all'indirizzo www.facebook.com/fabiosalici


Domus Aurea - Via de' Serragli, 9r



Inoltre in via Santo Spirito, dove risiedono già alcuni negozi appena elencati sopra, troverete anche diversi atelier d'arte con bellissimi quadri contemporanei e antichi. 

Spero che con questo ultimo post dedicato a Firenze vi possa essere d'aiuto per un futuro viaggio.
 La prossima volta vi mostrerò il mio studio finito, con la coppia di quadri con la composizione marina dell'800 appena presi appesi alla parete. Intanto vi auguro un buon fine settimana, ciauuu

venerdì 8 aprile 2016

Acquisti (HAUL) per la casa - Firenze (parte 2)

Dopo avervi lasciato con la prima parte dei miei acquisti per la casa presi direttamente a Firenze, oggi vi presento la seconda parte con il pezzo forte, ma che dico sono due, quindi i pezzi forti!

Come vi avevo accennato ieri ero partita da casa con la chiara idea di andare a Firenze e comprare un pezzo di storia. Sarà forse da un anno a questa parte che in me si é sviluppata la passione per l'arte e il vero vintage (non quello riprodotto!). L'ultima volta che sono stata a Saint Tropez (il Natale appena passato) ho comprato un quadro del celebre artista Daniel Marchi (quì il post) e da allora la voglia di circondarmi di pezzi d'arte cresce sempre più. Bene, dopo questa introduzione posso anche incominciare e presentarvi il tutto.

Partiamo da una pigna. Sì una benedetta pigna che ho cercato in lungo e in largo dapertutto. Non riuscivo mai a trovarla, o perlomeno non delle dimensioni adatte, oppure erano delle ridicole imitazioni da non considerare. Finalmente però, con l'aiuto di OnlyMeGaN17 che mi ha suggerito il negozio, l'ho trovata!

Eccola di seguito:




Interamente fatta di pietra, questa pigna l'ho trovata in un signor negozio chiamato Bottega di Corte.
Al suo interno tantissime meraviglie, una più bella dell'altra. La mia pigna riposava su un grazioso tavolino antico e sembrava quasi che mi aspettasse e chissà da quanto tempo! Finalmente però ci siamo uniti e più nessuno potrà mai separarci .... oh mio dio comincio a delirare, vabbé continuamo che é meglio!


Ora vi presento la ciliegina sulla torta, o meglio i pezzi forti dei miei acquisti. Presi la domenica mattina prima di partire in un negozio che sembrava una fortezza piena di tesori. Quest'ultimo é gestito da Maurizio Salici e lì, cari amici, ho provato delle forti emozioni. Davanti ai miei occhi mi trovavo pezzi di storia incarnati da quadri, statue, mobili, specchi, vasi, ... tutti selezionati con una maniacale attenzione. Anche se c'erano tanti oggetti l'insieme rappresentava un'unica meraviglia. Ad essere sincera mi sono trovata un po' in difficoltà a scegliere cosa portarmi via perché, credetemi, non avrei più voluto uscire dal quel posto.

Ed ora ecco a voi i miei due gioiellini:


Sono due composizioni marine dell'800 e facevano parte di un hotel dell'epoca a 5 stelle di Firenze. 



Sono molto grandi anche se le foto non rendono, ma credetemi oltre alla grandezza dal vivo sono a dir poco favolosi.



Nell'etichetta si riesce ancora a leggere il nome e l'indirizzo del professore che ha composto il tutto.

Purtroppo mi faceva riflesso la luce naturale delle mie grandi finestre e le foto non sono delle migliori. Spero vivamente che stasera mio marito possa appendermi la coppia alla parete dello studio in modo da poter fotografare meglio l'ambiente e farvelo rivedere completo.

Bene, con questo é tutto per quanto riguarda i miei acquisti per la casa a Firenze. Nel prossimo post vi elencherò per bene tutti i negozi d'arredamento e d'antiquariato che mi sono piaciuti a Firenze perché oltre a questi due sopra che vi ho appena elencato, ve ne sono altri a pari merito.

Quindi a presto, ciauuuu

giovedì 7 aprile 2016

Acquisti (HAUL) per la casa - Firenze (parte 1)

Eccomi di nuovo per mostrarvi gli acquisti che ho fatto nei giorni che ho trascorso a Firenze. Prima di partire per questa città ero consapevole dei meravigliosi negozi d'arredamento che avrei visitato ma la loro bellezza mi ha comunque stupito. Oltre ai prodotti che offrono (uno più bello dell'altro!) il fascino ti seduce dal primo istante che oltrepassi la soglia d'ingresso. La vista comincia a focalizzare tutto quello che riesce e di fronte a voi si presenta un esposizione di meraviglie di un valore immenso adagiate in un bellissimo locale dell'archittetura fiorentina che fa da cornice al tutto. Fino ad ora nel mio cuore c'era posto solo per Saint Tropez ma Firenze si sta facendo largo per conquistarne la metà. 

Prima di mostrarvi i miei acquisti vorrei precisare che ero partita da casa con l'idea di comprare un pezzo di storia di Firenze e con mio orgoglio ce l'ho fatta! 

Ma prima iniziamo con le due profumazione per interni: 

questo é quello che ho preso io


Il negozio si trova proprio in centro in Piazza San Giovanni 9r, ricorda molto il mare e tutta la bellezza dell'Isola d'Elba dove vengono direttamente prodotti questi delicati profumi. 

Potete trovare altre profumazioni direttamente su www.acquadellelba.it/


Poi c'é lui.
 
Un profumo che cercavo da molto tempo ma ahimé, il mio pretenzioso olfatto 
non ne era mai pienamente soddisfatto. Un'essenza classica ma dal carattere deciso e vellutato: l'ambra.


È stato il naso a guidarci in questo incantevole negozio di profumi. Per caso, mentre passeggiavamo in una via non proprio in centro abbiamo scoperto un mondo. Peccato solo averlo scoperto di sabato, se era un giorno in settimana avevamo la possibilità di visitare il laboratorio proprio sotto il negozio. L'arredamento é composto da antichi mobili di farmacia, imponenti, belli, vissuti. Al soffitto dominano dei grandi lampadari di stoffa e nell'aria un delicato miscuglio di fragranze. 

Assolutamente da visitare! 
Fortunatamente si possono effettuare anche ordini online direttamente su

Amici mi sono accorta di essermi allungata un po' troppo con questo post per questo motivo dividerò in due parti i miei acquisti di Firenze presentandovi (spero) domani il resto, il pezzo forte insomma. 

Seguitemi, a presto!

mercoledì 6 aprile 2016

Trattoria Zà Zà - Firenze

Cari amici, come promesso nell'ultimo post (guarda quì), voglio presentarvi e consigliarvi questa stupenda trattoria fiorentina. Si chiama Zà Zà ed é situata nel cuore di Firenze. Si mangia benissimo, tant'è che non ho resistito ad acquistare direttamente sul posto il loro libro di ricette: una più invitante dell'altra! Inoltre l'atmosfera che vi circonderà é molto particolare. 

Di seguito alcuni scatti solo per voi:


















Insieme alla mia famiglia abbiamo mangiato in diversi ristoranti ma questo é il posto che più ho preferito. 

Per maggiori informazioni cliccate direttamente sul sito
www.trattoriazaza.it

Nel prossimo post vi mostrerò i miei nuovi acquisti per la casa presi a Firenze.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email